E-commerce e business digitali: i trend del futuro

E-commerce e business digitali: i trend del futuro

A più di un anno dall’emergenza Covid-19 e dalle restrizioni derivate, la vendita online ha avuto un incremento del 26% nel 2020 superando un introito di 22,7 miliardi di euro. Solo nel mese di gennaio 2021, l’Istat rileva un’ulteriore crescita dello shopping online che si aggira al 38,4%, contro una riduzione della vendita al dettaglio del 3%.

L’emergenza sanitaria ha dunque innescato una duplice rivoluzione nelle abitudini di acquisto che ha coinvolto tanto i consumatori quanto le piccole e medie imprese: queste ultime in particolare, hanno dovuto adeguarsi (e in fretta) alle nuove richieste, affiancando ai punti di vendita fisici quelli online e alle vetrine dei negozi i profili social. Non si tratta però di un fenomeno transitorio. Molti trend del 2020 si sono ormai consolidati mettendo in moto una rivoluzione che continuerà nel 2021 e oltre.

E-commerce e business digitali: 8 trend di acquisto (che non puoi non considerare)

1. Dropshipping

Si tratta di un modello che ti permette di vendere un articolo online senza averlo materialmente in magazzino. Il venditore non possiede dunque concretamente i prodotti, ma vengono proposti agli acquirenti facendo da intermediario tra il pubblico e il fornitore.

I vantaggi?

  • Semplificazione nella gestione d’impresa: Il dropshipping permette in primis di non doversi occupare di tutte le operazioni di stoccaggio e consegna.
  • Abbattimento di costi d’investimento iniziale e contenimento del capitale circolante: da ciò ne deriva anche una riduzione di rischio d’impresa in quanto non occorre acquistare la merce in stock e custodirla in magazzino.
  • Relazione diretta con i clienti finali: il gestore dell’attività, facendo da intermediario tra fornitori e clienti, può conoscere in prima linea i propri clienti e raccogliere i loro dati comportamentali e abitudini di acquisto. Dati fondamentali per avviare vantaggiose e mirate attività di marketing, comunicazione e customer care.

2.  Fidelizzazione

Nel primo semestre del 2020 ben 2 milioni di italiani hanno acquistato più volte mediante e-commerce. Nel 2021 si prevede un incremento di investimenti marketing del 30% con lo scopo di raccogliere due milioni di nuove opportunità di business. La vera sfida è capitalizzare questo bacino di nuovi clienti, fidelizzandoli con iniziative di marketing dedicate.

3. Click & Collect

Si tratta di una modalità di acquisto cresciuto del +349% durante il lockdown di primavera nel 2020 e che grazie alla sua flessibilità continuerà ad essere un trend nelle esperienze di acquisto. Il Click & Collect è un servizio offerto dalle aziende che permette ai consumatori di ritirare i prodotti acquistati online, presso uno o più punti vendita predisposti a questo fine.

Abbiamo parlato dell’argomento già in questo articolo: L’avanzata dei Locker, cosa sono, vantaggi e proposte.

4. Addio al cash!

Il cashless sarà la modalità di pagamento dominante. Tra nuove abitudini di acquisto, incentivi e comodità che ne derivano, si prevede il passaggio verso un consolidato 80% di clienti esclusivamente cashless.

5. Marketplace locali ed e-commerce di prossimità

Contrariamente a quanto si sosteneva, l’emergenza Covid -19 ha accelerato la digitalizzazione anche delle piccole imprese, dando origine al concetto di e-commerce di prossimità, ossia: “un canale di vendita digitale che non sostituisce ma integra il negozio retail» commenta Paolo Picazio, Head of Market Development di Shopify. E continua: «Lo dimostrano i dati della ricerca: 6 italiani su 10 affermano di voler sostenere le imprese locali, soprattutto i giovani, anche se solo la metà di essi ha realmente effettuato un acquisto. In altre parole: c’è ancora tanto da fare, ma siamo sulla buona strada».

Leggi anche: Local Seo, l’importanza di farsi trovare dagli utenti a te vicino.

6. Re-commerce

Il mercato globale dell’usato online ha avuto una crescita smisurata nel 2020 e sembra ben destinato a continuare anche nei prossimi anni. Un’iniziativa vantaggiosa per l’ambiente e il nostro portafoglio che solo lo scorso anno ha coinvolto due terzi degli italiani che hanno acquistato o venduto un articolo di seconda mano. Secondo un’indagine BVA Doxa per il portale Subito.it, si prevede un incremento dell’usato online pari al +42% nel 2021 e un raddoppio del fast fashion entro la fine del 2030.

7. Omnichannel

Non solo negozi fisici ed e-commerce. Si acquista anche tramite social e mercatini virtuali. Il 69% degli italiani desidera acquistare senza ostacoli tramite un’esperienza di acquisto appagante e ‘totale’ indipendentemente dai canali di acquisto.

Ti potrebbe interessare: Tendenze e previsioni di ricerca dei consumatori nel 2021

8. Pagamento rateale anche online

L’opportunità di pagare un prodotto a rate anche tramite e-commerce è una modalità di pagamento richiesta da 4 italiani su 10 secondo un’indagine di Opinion Way. Tra consegna a domicilio, possibilità di ritiro presso punti fisici predisposti, pagamento a rate e servizio di post vendita, l’esperienza di acquisto online è sempre più personalizzata e mirata a rispondere le differenti esigenze dei Consumatori.

La tua attività è pronta a sposare i trend di acquisto del futuro? Affidati ai nostri esperti consulenti digitali per avviare o incrementare il tuo business online. Contattaci!

Vuoi essere aggiornato e seguire i nostri articoli? Iscriviti alla newsletter
Potrebbe interessarti anche

Leggi tutti gli articoli

E-commerce farmacie: il business di successo con il partner migliore

Il mercato mondiale delle vendite sul web tramite e-commerce è in costante crescita tanto che negli ultimi anni è andato a delineare un trend positivo e inarrestabile. La pandemia che stiamo vivendo, relativa al Covid 19 ha dato un ulteriore colpo di coda al trend facendo registrare dati di vendita online, provenienti da più settori, […]

L’avanzata delle reti di Locker: cosa sono, vantaggi e proposte

L’Italia è tra i paesi che ha registrato negli ultimi anni il maggiore sviluppo delle reti di locker, armadietti automatici adibiti a punti di giacenza e ritiro di un pacco.