Marketing Automation: cos’è e quali sono i vantaggi

Marketing Automation: cos’è e quali sono i vantaggi

Sapevi che attivando una strategia di Marketing Automation potresti incrementare le vendite? Come funziona?

Inizia a vedere i tuoi clienti non come potenziali acquirenti one-shot, ma come persone con le quali instaurare una relazione duratura nel tempo attraverso campagne di fidelizzazione, offerte ed e-mail mirate. La questione ti incuriosisce? Scopri di più!

Che cos’è il Marketing Automation?

Il termine “Marketing Automation” indica i processi e le attività di comunicazione che attraverso l’utilizzo di un software ad hoc, hanno lo scopo di:

  • Semplificare
  • Misurare
  • Monitorare

le singole attività di comunicazione messe in atto, i rispettivi flussi,  e di rendere automatizzate specifiche comunicazioni di marketing (basate sui comportamenti dell’utenza) con l’obiettivo di convertire i nuovi clienti in contatti.

Marketing Automation: strumenti e vantaggi

Come raggiungere questo scopo? I marketer tracciano e monitorano le campagne di marketing per acquisire nuovi clienti; il software fornisce informazioni, statistiche e grafiche sul comportamento degli utenti, registrando tutte le azioni compiute da un soggetto online: dalla visualizzazione di un prodotto alla sua conversione. In questo modo i marketer avranno a disposizione tutti i dati per la creazione di campagne mirate e personalizzate.

Quali strumenti si adoperano per raggiungere questi obiettivi?

  • E-mail
  • Landing page
  • Adv Campaign management
  • Lead management
  • Social media marketing
  • Programmi di scrittura
  • Programmi di gestione reportistica

Cosa non è il Marketing Automation

Molto spesso si tende ad utilizzare i termini “Marketing Automation” ed “E-mail marketing” come sinonimi, ma non è così. Piuttosto che affidarsi solo all’Email Marketing, il Marketing Automation utilizza l’email come uno dei tanti strumenti da poter adoperare per generare engagement.

Inoltre, il fatto che grazie al Marketing Automation molti processi prima manuali divengono ora automatizzati, non vuol dire smettere di monitorare. Tutt’altro! Si tratta di una complessa strategia di comunicazione che integra varie competenze e reparti di una web agency.

La chiave del successo del Marketing Automation: gli obiettivi

Qual è l’obiettivo del Marketing Automation? Lo scopo è “NON VENDERE PRODOTTI, MA NUTRIRE RELAZIONI (lead nurturing).”

Come? Attraverso contenuti personalizzati per ogni contatto in base ai suoi comportamenti sul web. Le funzionalità offerte dal Marketing Automation non solo permettono di tracciare quando un cliente apre o elimina un’offerta, una comunicazione, legge un post, una mail, clicca su un contenuto tracciato, ma anche di realizzare campagne multicanale altamente personalizzate in base alle informazioni catalogate sul cliente.

Il fine è dare all’utente tutte le informazioni di cui necessita, nel momento in cui sta effettuando la ricerca.

Esempio: se un cliente sta visualizzando diversi modelli di auto, probabilmente è interessato all’acquisto. A questo punto gli fornirò tutte le informazioni, agevolazioni e promozioni in corso, per incentivarlo all’azione, attraverso l’utilizzo di altri canali a corredo; se l’utente invece ha già acquistato la vettura, gli proporrò dei possibili accessori o full optional, attivandogli uno sconto.

In questo modo il cliente avvertirà la sensazione di ricevere una serie di attenzioni ‘su misura’ per le sue esigenze. Se si riesce a fare questo, non si è solo acquisito un cliente: abbiamo così guadagnato un vero e proprio evangelist, uno che crede in te e nei tuoi valori aziendali.

Leggi anche: Trovare clienti online, quanto costa (e quanto vale) un lead?

…  E i vantaggi?

Secondo i dati dell’indagine Adestra 2015, “Marketer Vs Machine, attivando una strategia di Marketing Automation, è possibile stimare:

  • Un aumento del coinvolgimento della clientela, pari al 78%;
  • Aumento della frequenza della comunicazioni del 58%;
  • Tempo risparmiato, 74%;
  • Opportunità di up-selling (tecnica volta a incentivare un acquisto maggiore rispetto a quello inizialmente preventivato. Es.: Voglio comprare un paio di scarpe. Mi viene proposto il 20% di sconto sul secondo acquisto. Acquisto due paia di scarpe).

Content Strategy: punto di forza del Marketing Automation

Scrivere contenuti poco originali e di scarsa qualità non permetterà mai di instaurare un dialogo con il cliente. È fondamentale invece, raccontare storie che attirino l’attenzione del contatto e lo spingano all’azione.

Il content è la chiave di volta del Marketing Automation in quanto lo stesso contenuto può essere utilizzato e reinterpretato attraverso i diversi strumenti di comunicazione a disposizione, per raccontare una storia coerente su tutti i canali di cui un brand fa uso attraverso le piattaforme di automatizzazione. 

A chi si rivolge il Marketing Automation?

A tutte le medie e grandi imprese che desiderano investire in una strategia di marketing volta a conoscere il proprio target di riferimento tanto da comunicargli solo ed esclusivamente quello a cui potrebbe essere interessato e nel modo in cui preferisce ricevere comunicazione promozionali.

Il Marketing Automation punta alla costruzione di un rapporto duraturo con la clientela, da fidelizzare e affascinare.

Sei interessato? Desideri una consulenza?

Vuoi essere aggiornato e seguire i nostri articoli? Iscriviti alla newsletter
Potrebbe interessarti anche

Leggi tutti gli articoli

Business Plan e Business Plan Per E-Commerce: Qual è la differenza?

Prima di comprendere le principali differenze tra un Business Plan Tradizionale e un Business plan per E-commerce, focalizziamoci su cosa sono e perché fondamentali nell’ambito di una strategia vincente.

Innovation Manager: chi è, cosa fa e le sue caratteristiche

L'Innovation Manager è un professionista che guida le realtà imprenditoriali verso il cambiamento, ossia la digitalizzazione, grazie alla sua pluriennale esperienza nel settore.