I 5 errori che puoi commettere nell’adv “fai da te”

Whiteboard

Emmemedia Blog / Il Blog di Emmemedia

I 5 errori che puoi commettere nell’adv “fai da te”

L’advertising è fondamentale se si vuole ottenere visibilità sui social.

i-5-errori-che-puoi-commettere-nell’adv-“fai-da-te”-

I 5 errori che puoi commettere nell’adv “fai da te” 

Cosa sono le campagne su Facebook? Cosa significa investire soldi su Facebook? Come effettuare delle campagne Facebook? 

L’advertising è fondamentale se si vuole ottenere visibilità sui social. 

Quante volte ti è capitato di realizzare un ottimo contenuto visual o testuale che ha ricevuto soltanto 3 like ed un centinaio di visualizzazioni? Se la risposta è “spesso” o “sempre”, di certo ti sarai addentrato nel mondo della pubblicità su Facebook e hai fatto la scelta migliore. 

Ma attenzione: mai procedere con la pubblicità “Fai da te”! 

Non conoscendo determinate procedure e non avendo a disposizione i fondamenti per strutturare una strategia pubblicitaria efficace, è facile incappare in errori e, per essere precisi, parliamo dei tuoi soldi che vanno a farsi friggere. Ecco perché è sempre meglio affidarsi a web advertiser professionisti. Vediamo insieme quali sono gli errori più comuni quando ci si inoltra spaesati nell’account pubblicitario di Facebook. 

Scelta della Tipologia di Campagna

artmel

Il primo errore che potresti commettere nella tua campagna pubblicitaria improvvisata è la scelta della Tipologia di campagna da intraprendere. Qual è l’obiettivo della tua campagna? Innanzitutto, devi avere ben presente il tuo scopo pubblicitario. Facebook ti mette a disposizione tre tipologie di campagne: 

  • Notorietàha l’obiettivo di generare interesse verso il tuo prodotto o servizio. 
  • Considerazioneha l’obiettivo di stimolare le persone a riconoscere la tua azienda e a cercare maggiori informazioni in merito. 
  • Conversioneha l’obiettivo di incoraggiare le persone interessate alla tua azienda ad acquistare o usare il tuo prodotto o servizio. 

Il tuo obiettivo pubblicitario corrisponde all'azione che desideri che le persone eseguano quando vedono le tue inserzioni.? 

Scelta del Target

artmel2

Il secondo errore più comune è la scelta del Target. Ci capita spesso di vedere inserzioni rivolte a un pubblico che spazia dai 18 ai 65 anni senza una definizione di genere o luogoPrima di viaggiare con la fantasia sognando di vendere il tuo prodotto a teenager e nonnini ti consigliamo di porti una domanda: 

i tuoi interessi sono gli stessi di quello di tuo figlio o di tuo padre? 

È raro che un utente di 18 anni e uno di 65 siano interessati allo stesso contenuto. Ecco perché è fondamentale settare un pubblico ben preciso, ma come fare? 

Bisogna studiare strategicamente un pubblico potenziale 

Esistono diverse best practice da compiere per la targetizzazione di un nuovo pubblico, inoltre tutti i dati a disposizione di Facebook si basano sui dati comunicati direttamente dalle persone quando queste effettuano l'iscrizione a Facebook, ecco perché bisogna effettuare dei test nella configurazione delle campagne che vanno monitorate ogni giorno per aggiustarne il tiro. 

Scelta del Budget 

Ecco che ci addentriamo nella zona calda dell’adv, la scelta del budget pubblicitario. Quando si sceglie di investire denaro in pubblicità solitamente si è ben propensi perché possiamo “toccare con mano” il frutto del nostro lavoro.  

Ad esempio, se realizziamo una campagna di cartellonistica pubblicitaria possiamo star lì ad osservare il nostro manifesto proprio come in una mostra in un museo a cielo aperto.  

Quando invece decidiamo di dare i nostri soldi a Facebook non possiamo vedere l’inserzione creata e ci appare come un essere che fluttua nell’etere digitale di Facebook. 

Ed è proprio questo l’errore più comune che si commettepensare di non poter verificare i risultati del nostro investimento. La campagna pubblicitaria su Facebook è vincente proprio perché siamo noi a scegliere a chi mostrare le inserzioni, per cui conosciamo in anticipo chi vedrà le campagne e possiamo analizzare in seguito quali sono i comportamenti e gli effetti sul target. Inoltre, siamo padroni del budget da investire che può essere modificato anche in itinere per ottimizzare sempre di più il nostro investimento. 

Creatività dei contenuti 

Il quarto errore che si commette è la scelta della creatività da sponsorizzare. Quali sono i formati pubblicitari messi a disposizione di Facebook? 

  • Video: Oltre al classico video comprende anche Slideshow, Esperienza Interattiva e Stories; 
  • Immagine: Immagine unica o carosello (fino 10 foto). Serve ad aumentare la notorietà del tuo prodotto in pochi secondi; 
  • RaccoltaOgni inserzione con raccolta presenta un video o un'immagine principale con quattro immagini di accompagnamento più piccole disposte a griglia.  

Ogni tipologia ha quindi un obiettivo diverso e ben preciso, non improvvisare! 

Monitoraggio delle campagne 

L’ultimo errore che illustriamo in questo articolo è la mancanza di Monitoraggio delle campagne. Una volta definiti tutti gli step suindicati nella realizzazione della campagna, inizia il monitoraggio della stessa. Facebook fornisce un’ampia gamma di dati riguardanti l’andamento delle tue campagne ed è facile perdersi in questi: bisogna saper leggere questi numeri e stabilire quali ci interessano davvero. Non lasciare incustodite le tue inserzioni: ogni giorno bisogna controllarne l’andamento, i risultati raggiunti e soprattutto bisogna testare, testare, testare.  

Un consiglio? 

Non testare ciò che non consoci, affidati agli esperti!

Contatti
Emmemedia

Via Senna 3/5
50019 Firenze - Sesto Fiorentino
Via Pisciarelli 79
80078 - Napoli

Latest posts @emmemedia
Blog:Ultimi Articoli

Singles’ Day e Black Friday: cifre e aspettative per il 2019

Aspettando il Black Friday, un po' di dati sulle vendite online per i due maggiori mercati mondiali e per l'Italia.

Ubersuggest diventa una suite e si arricchisce di nuove funzionalità.

Scopriamo le nuove funzionalità di uno degli strumenti Seo più conosciuti. 

I 5 errori che puoi commettere nell’adv “fai da te”

L’advertising è fondamentale se si vuole ottenere visibilità sui social.