Diario di un Social Media Manager ai tempi del Coronavirus

Diario di un Social Media Manager ai tempi del Coronavirus

Ok, il momento storico è davvero particolare e complesso, forse nella storia digital è unico. La chiusura di molte attività e la sospensione di eventi e servizi per molti imprenditori desta sicuramente confusione e preoccupazioni.
Che abbiate un’attività ristorativa, una location d’eventi o un e-commerce di elettronica l’importante è non fermarsi. Con i nostri clienti sui canali social non l’abbiamo fatto e non lo faremo mai perché il digital non si ferma!

Prendiamoci solo un momento per riflettere sulla vera natura dei social media.

Agli albori, lo scopo dei social network era quello di creare relazioni tra persone, condividendo le proprie esperienze e pensieri ed esprimendo la propria personalità. È questo il grande successo dei social: la community.

Pensateci bene: non basta un contenuto mozzafiato se manca la profilazione della fan-base ed è necessaria un’interazione costante per riuscire a far breccia nei cuori degli utenti. Non avere un social equivarrebbe ad una bellissima boutique con articoli preziosi ma con la serranda chiusa. Nessuno può vedere, nessuno può entrare e, soprattutto, non c’è nessuno che accolga i clienti dall’esterno, si relazioni e crei un rapporto fidelizzato.

Ecco, la vera natura dei social è proprio questa e il più grande lavoro che un Social Media Manager svolge ogni giorno è proprio costruire e mantenere attivo il rapporto con i follower.

Anche ai tempi del coronavirus, le informazioni e le sensazioni girano grazie ai canali social. In questo modo tutti possono essere informati e condividere i propri stati d’animo.

Il digital non si ferma!

Noi Social Media Manager abbiamo la possibilità di essere sempre attivi e di gestire le pagine dei nostri clienti con nuovi approcci: trasmettere informazioni tecniche, ironizzare per alleggerire gli animi e intrattenere oppure scoprire nuove caratteristiche dei nostri clienti e del loro business che li renda ancora più presenti e riconoscibili.
L’importante è non fermarsi: riscrivere contenuti diversi dal solito basati su nuovi approcci che comunque possono avere una forte incidenza sull’utente che ci legge.

Il digital non si ferma!

Bisogna attrezzarsi con nuovi piani editoriali, modificare contenuti e orari di pubblicazione e, soprattutto, restare sempre vicini alla community che, diciamocelo, proprio in questi giorni lunghi e vuoti, cerca un momento di svago e spensieratezza.

La comunicazione digitale è ben diversa da quella vis a vis proprio perché non c’è contatto fisico ed è molto più difficile riuscire ad entrare in sintonia con nuovi utenti e costruire relazioni stabili, ma ecco che entra in scena il Social Media Manager che ha le capacità di percepire il contenuto più idoneo per un Brand e il tone of voice più incisivo per l’utente.

L’intrattenimento è sicuramente una forte arma ma è anche facile esagerare e rischiare un epic fail. Invece, proprio in questo periodo caldo in cui i nostri utenti sono molto attivi sui social, un cambio di rotta verso una strategia adeguata e contestualizzata può essere una scelta vincente e di successo che ci ripagherà anche quando tutto questo sarà un brutto ricordo.

Il nostro obiettivo è di rendere iconico un Brand sui social, sempre e comunque: rispettando la personalità e il core business, attraverso immagini e parole, raccontiamo una storia e parliamo agli utenti come se parlassimo ad un amico. E chi, in questo periodo di isolamento forzato non vorrebbe un amico con cui passare il tempo? Ecco, quell’amico siamo noi, che parla con la voce dei nostri clienti.

Noi di Emmemedia, anche lavorando da remoto nella solitudine delle nostre scrivanie, ci sforziamo di realizzare nuovi contenuti e nuove strategie digitali che possano renderci distanti ma uniti, proprio come un social network dovrebbe fare.

Vuoi essere aggiornato e seguire i nostri articoli? Iscriviti alla newsletter
Potrebbe interessarti anche

Leggi tutti gli articoli

Scrivere un libro e scrivere per i social: due mondi diversi?

Scrivere un post e scrivere un libro: consigli sullo stile, sul tone of voice e sui canali giusti da utilizzare.

I 5 errori che puoi commettere nell’adv “fai da te”

L’advertising è fondamentale se si vuole ottenere visibilità sui social.