6 Regole per realizzare uno Shooting Fotografico Professionale

6 Regole per realizzare uno Shooting Fotografico Professionale

Come organizzare uno shooting fotografico professionale? Quali le personalità da coinvolgere? Come capire se il servizio fotografico che state realizzando rispetti davvero le esigenze del vostro cliente? Ci sono davvero delle regole ferree dalle quali non si può trascendere?

Il “lato B” delle immagini pubblicitarie

Immagini, meravigliose immagini ci accompagnano ogni giorno; poco importa che sia per strada o seduti comodamente davanti ad un computer, in un cafè mentre sfogliamo una rivista o il catalogo della nuova collezione primavera/estate acquistato in un negozio del centro. Immagini, meravigliose immagini dove tutto sembra apparentemente semplice, ma dietro cui, come ogni direttore artistico sa, c’è molto di più. Ore ed ore di estenuante lavoro, di pianificazione e soprattutto di scelte tecniche, fanno sì che quelle immagini siano esattamente così come voi le vedete, ovvero in grado di corteggiare clienti e consumatori.

Ad essere onesti, il titolo di questo articolo potrebbe ingannare: non esistono delle vere e proprie regole da seguire durante la realizzazione di un servizio fotografico, ma l’esperienza e il buon senso possono essere sicuramente utili nell’individuare almeno 6 passi chiave per rendere più facile il compito di un Art Director e dei suoi collaboratori.

Che voi siate dei professionisti affermati o dei direttori artistici alle prima armi, il successo in questo business parte dall’avere grande fiducia in sé stessi, nel sapersi calare nella mischia con una propria visione e riuscire a renderla reale. Ecco le nostre “raccomandazioni”:

Identificare gli obiettivi e le esigenze delle riprese

Fare delle domande al cliente è il modo migliore per ottenere una chiara comprensione delle aspettative del progetto. Qual è il soggetto: prodotti, servizi, ritratto? Che stile di immagine si sta cercando di catturare? Che cosa si vuole comunicare? Qual è il target? Come verranno utilizzate le immagini: web e/o stampa? Quali sono le scadenze? Qual è il budget?

Avere una visione complessiva del servizio da realizzare

Dopo esservi chiariti le idee con il cliente ed aver steso un brief (un documento scritto in cui sono elencate tutte le informazioni necessarie per garantire che si ottenga esattamente ciò che serve alle vostre specifiche e nel rispetto del budget), tocca a voi trovare una “storia da raccontare” e il mood che gli scatti dovranno avere. Aiutatevi facendo degli sketches e cercate qualsiasi materiale (anche fotografico) che vi possa ispirare e quando possibile confrontatevi con un copywriter. Dall’idea portante mettetevi alla ricerca della location giusta per gli scatti, all’occorrenza fate un casting per la scelta dei/delle modelle e scegliete con cura uno stylist, un make-up artist e un hair stylist.

Scegliere saggiamente il fotografo

La scelta del fotografo è fondamentale, non solo perché è materialmente chi realizzerà lo scatto ma anche perché deve essere in grado di dar vita alla VOSTRA VISIONE.

Scegliete un fotografo con cui confrontarvi, ma soprattutto che vi ascolti perché la visione è e deve essere unica! Pertanto evitate fotografi che sono più interessati a riempire il loro portfolio piuttosto che dare il giusto contributo per venire incontro alle esigenze del cliente.

Pianificare e ripianificare il lavoro durante le riprese fotografiche

Arrivate sempre di buon ora sul set affinché ci sia sempre il giusto tempo per l’allestimento e la preparazione delle modelle e/o del materiale da fotografare. Assicuratevi inoltre che sia davvero il posto giusto (fare più sopralluoghi preventivi e avere delle alternative conformi alla vostra idea, vi eviterà dolorose perdite di tempo e denaro) e controllate che ci sia tutto l’occorrente per lo shooting o se invece necessitiate di materiale scenico di contorno e/o di arredo per il set.

Confrontatevi dall’inizio con i membri del vostro staff (fotografo, stylist, hair-stylist, make-up artist, arredatori ecc.), pianificate la sequenza degli scatti e il materiale relativo per ognuno di essi, e nel caso di scatti all’aperto tenete sempre conto delle ore di luce a vostra disposizione.

Prevedere l’imprevedibile sul set

Gli imprevisti possono sempre capitare e prevedere l’imprevedibile è fondamentale per la buona riuscita di uno shooting fotografico: il meteo è contro di voi, una flebile brezza è diventata un uragano, la modella principale del vostro servizio fotografico ha perso l’aereo, lo stylist non ha ricevuto tutto il campionario della collezione necessario per vestire le modelle, l’hair-stylist è rimasto fulminato dal phon o peggio ancora il vostro fotografo da forfait per una intossicazione alimentare. Perciò preventivate sempre una variazione della location e munitevi sempre di personale di riserva disponibile per il periodo del servizio.

Chiedere aiuto quando serve

Non siate presuntuosi, siete tutti lì per lo stesso motivo. Avere un buon rapporto con lo staff e accettare critiche e/o consigli da parte dei suoi membri è fondamentale per la buona riuscita del prodotto finale: uno shooting fotografico professionale.

Vuoi essere aggiornato e seguire i nostri articoli? Iscriviti alla newsletter
Potrebbe interessarti anche

Leggi tutti gli articoli

Dati personali, crescono gli investimenti nonostante la GDPR

Negli Usa imprenditori e marketers continuano a scommettere sulla raccolta dei dati personali. In netto aumento gli investimenti sui dati di engagement e identificativi.

Case Study Social Media: Gruppo De Michele, quando la Buyer Persona fa 'impennare'

Il seguente case study analizza le diverse attività digitali e i relativi risultati, per le pagine CDM Motors e MotoShop 2000. Quale sarà stato il fattore di successo principale che ha determinato tale impennata?