Tendenze e analisi: i nuovi imprenditori nell’era del post Covid-19

Tendenze e analisi: i nuovi imprenditori nell’era del post Covid-19

L’emergenza Covid-19 ha cambiato completamente le dinamiche e i comportamenti d’acquisto. Aprire un e-commerce è diventato ancor più di prima una necessità per arginare la crisi e rispondere a nuove esigenze.

Durante i mesi del lockdown i consumatori hanno cercato risposte alle loro necessità di acquisto nel web; gli ecommerce sono diventati in questo senso l’unico mezzo per soddisfare l’esigenza materiale del momento senza mettere a rischio la propria salute e quella dei propri cari.

Secondo i dati forniti da GfK in Italia durante i 3 mesi di chiusura delle attività commerciali l’importo di spesa medio sugli ecommerce è cresciuto del 26%.

A due mesi dalla riapertura delle attività commerciali però, la situazione non è affatto cambiata.

I consumatori stanno imparando a convivere con il virus, adeguando le proprie abitudini alle normative ancora vigenti che riguardano il distanziamento sociale, l’obbligo della mascherina negli spazi chiusi e il divieto di assembramenti.

L’incubo di ritornare ad una chiusura totale del paese freme negli occhi di quegli imprenditori che hanno dovuto stoppare le loro attività subendo ingenti danni economici difficili da superare tutt’oggi.

È in questo nuovo scenario storico e sociale che dotarsi di un ecommerce diventa un investimento addirittura dovuto.

La vendita online dei propri prodotti e servizi consente di raggiungere tutti i consumatori 24h su 24 ovunque si trovino: anche chiusi in casa.

Come realizzare un sito e-commerce

Cercando in rete ci si imbatte facilmente in molte piattaforme che con pochissimi euro e senza pretendere alcuna conoscenza di codice o di marketing invitano gli utenti a realizzare il proprio sito in pochi clic.

Il problema di questi siti è che rappresentano uno specchietto per le allodole: avere un sito bello graficamente non ti garantirà la vendita dei tuoi prodotti.

Un ecommerce è una piattaforma strutturata in modo specifico che coinvolge molte figure professionali che ti aiuteranno a farlo funzionare.

Il web design faciliterà l’esperienza utente dei tuoi potenziali clienti creando fidelizzazione e ritorno degli investimenti; una strategia Seo ti sarà poi utile per far conoscere il sito agli utenti che ricercano i tuoi prodotti e a far in modo che gli stessi ti trovino.

L’approccio “fai da te” in questo caso può essere addirittura controproducente, in quanto gli internauti riconoscono la professionalità e quindi l’affidabilità di un’azienda soprattutto attraverso il sito con il quale si presenta.

La prima regola quindi per realizzare un ecommerce è affidarsi ad un’agenzia in grado di personalizzare su di te e il tuo il mercato i servizi che ti occorrono per aumentare il tuo business.

Il tuo sito è online, ma il lavoro è appena iniziato

Come anticipato non basta che il tuo sito sia online e sia graficamente bello per attirare nuovi clienti e avviare la tua attività verso le glorie del business online.

Nel momento della messa online dell’ecommerce infatti, inizia un lavoro che coinvolgerà te e le figure professionali che ti hanno aiutato nella fase di start up.

Sin dalle primissime fasi di avvio del progetto, ti accorgerai che il vero protagonista di tutto lo sviluppo del sito è il prodotto.

I reparti coinvolti cercheranno, infatti, di carpire quante più informazioni possibili rispetto alle caratteristiche e alle peculiarità del tuo prodotto, al fine di esaltarne pregi e benefit.

Per tale ragione diventerà fondamentale che anche tu faccia la tua parte, gestendo al meglio il catalogo, vediamo come:

  • Inserimento prodotti: l’importanza della scheda prodotto.

Inserire un prodotto nel proprio ecommerce può erroneamente sembrare un’operazione semplice, infondo basta compilare i campi, mettere una foto e pubblicare.

Niente di più sbagliato.

Sottovalutare questa attività, equivale ad essere superficiali nell’allestimento dei tuoi scaffali nel negozio fisico.

Immagina, infatti, di entrare in un negozio dove in corrispondenza dei prodotti non sono riportati bene i prezzi, dove la scadenza non è leggibile e altro ancora.

Proveresti confusione, irritazione e probabilmente il tuo desiderio di acquisto sarebbe scoraggiato.

Durante quindi l’inserimento dei prodotti nel tuo negozio online dovrai prestare la medesima cura che riservi al tuo negozio fisico.

  • Descrizione Prodotti

La descrizione del tuo prodotto nell’ecommerce, ha un duplice scopo: riassumere tutte le caratteristiche dello stesso e incoraggiarne l’acquisto.

Il titolo della tua scheda prodotto dovrà riportare il nome dello stesso.

Alcuni Cms, inoltre, consentono di inserire una breve descrizione molto utile per sintetizzare i plus del prodotto di riferimento e attirare da subito l’attenzione del potenziale cliente.

Nel campo relativo alla descrizione più ampia potrai poi spaziare descrivendo ed esaltando le caratteristiche del prodotto, le modalità d’uso, la convenienza e il bisogno o problema che questo risolve acquistandolo.

Evita blocchi di testo troppo lunghi, utilizza i grassetti per enfatizzare concetti, usa gli elenchi puntati per schematizzarne le caratteristiche.

Non dimenticare infine di inserire una call to action che inviti il cliente a compiere un’azione: iscrizione alla newsletter, approfondimento verso un articolo di blog.

  • Immagine Prodotto

L’immagine della tua scheda prodotto ha un valore estremamente importante: è l’unico elemento attraverso il quale il potenziale acquirente ha una visione completa del prodotto stesso.

Scegli quindi immagini chiare e di buona definizione e dalle dimensioni consigliate dal CMS.

Inserisci sempre almeno 3 foto che facciano vedere il prodotto da diverse angolazioni.

Guarda e Impara dalla Serp

La Serp di Google può essere una risorsa estremamente utile se utilizzata nel modo giusto per migliorare la gestione del tuo ecommerce.

Osservare il comportamento dei tuoi competitors, le politiche di prezzo attivate, la tipologia di contenuti che trattano ecc..ecc..potrebbe suggerirti spunti nuovi a cui non avevi pensato.

La web agency è tua alleata: parlaci

Altro aspetto fondamentale per la corretta gestione del tuo ecommerce è quello della comunicazione con la tua web agency: un dialogo costante con la stessa infatti, faciliterà il lavoro di entrambi.

Non dimenticare quindi mai di comunicare loro aggiornamenti e/o modifiche che effettui sul tuo catalogo prodotti o sul tuo albero di navigazione: consentirai loro di intervenire con operazioni specifiche che ti aiuteranno ad ottimizzare al meglio i cambiamenti che stai effettuando.

Anche l’eliminazione di un prodotto o di una categoria dovrà essere comunicata: l’agenzia per gestire al meglio il tuo ecommerce deve conoscerlo e per questo esserne costantemente aggiornata.

Questa comunicazione costante ti consentirà via via di acquisire sempre più competenze e autonomia nella gestione del tuo magazzino online senza mai perdere il controllo sull’obiettivo: le conversioni, ovvero le vendite che devono pervenire al tuo sito.

Infine, in concomitanza di grandi eventi che riguardano le vendite del tuo settore, come per esempio il Il Black Friday, il Natale, o le vacanze fuori porta (se sei un’agenzia di viaggio ad esempio), o ancora San Valentino ecc..ecc.. comunicare con buon anticipo all’agenzia i prodotti che desideri spingere o promuovere in modo particolare, aiuterà lo staff a essere pronti per quel periodo specifico, ma soprattutto aiuterà te a non farti battere dalla concorrenza.

Affidarsi ad un’agenzia come Emmemedia, specializzata nella realizzazione di ecommerce significa avere formazione garantita e costante per ogni aspetto del tuo sito web.

Vuoi essere aggiornato e seguire i nostri articoli? Iscriviti alla newsletter
Potrebbe interessarti anche

Leggi tutti gli articoli

Il mercato che verrà

Un'analisi sul presente e, soprattutto, sui possibili scenari futuri in cui il DIgital sarà ancora più importante.

ADV E-Commerce VS Coronavirus 1–0

“E’ meglio che rimodulo il Budget Adv in questo momento”? Questa è la domanda che i nostri clienti ci pongono da circa un mese.