Shopify potenzia le soluzioni per l’e-commerce Made in Italy all’estero 

Shopify potenzia le soluzioni per l’e-commerce Made in Italy all’estero 

Shopify Translate & Adapt è una nuova integrazione proposta dalla piattaforma che aiuterà le aziende a localizzare in modo rapido e accurato le proprie vetrine traducendole in diverse lingue. Scopriamo insieme di cosa si tratta e quali sono i vantaggi per il tuo business. 

L’e-commerce come strumento per promuovere l’export delle PMI Italiane 

Noto all’estero come sinonimo di eccellente artigianalità, il Made in Italy guadagna ogni anno sempre più posizionamento internazionale. Non solo in Europa, i prodotti tipici italiani vengono apprezzati in tutto il mondo, dall’Asia agli Stati Uniti.  

In Italia, il 39% dei merchant Shopify vende all’estero, per un totale del 27% delle vendite generate fuori dal nostro Paese. A dirlo è una recente indagine condotta proprio dalla piattaforma Shopify che rivela, ancora una volta, quanto sia amato all’estero il Made in Italy. 

Ma quali sono gli elementi necessari per internazionalizzare le vendite (con l’e-commerce)? Scopriamolo insieme nel dettaglio. 

Come vendere all’estero con un e-commerce 

Quando una azienda si trova a pianificare un percorso di crescita, spesso decide di inserire tra le sue tappe anche la penetrazione di nuovi mercati, diversi da quello nazionale, in particolare in settori come la moda o il food. 

Dotarsi di una piattaforma e-commerce performante e farsi guidare da esperti nel settore, permette di accelerare questo percorso. 

Per questo diventa importante, quando si sceglie un software per costruire un progetto e-commerce, valutare molto bene quali sono le caratteristiche della piattaforma che si andrà a adottare, e soprattutto quali sono gli obiettivi da raggiungere con quest’ultima. 

Domini diversi per mercati diversi 

Avere la possibilità di differenziare il dominio, il sottodominio o l’url per ogni singolo mercato, senza dover aprire più e-commerce, è una funzione alla quale non ci si pensa immediatamente come necessaria. Ma è una delle possibilità fondamentali quando si decide di vendere in un mercato diverso il proprio prodotto/servizio. 

Questo sia per i bisogni del marketing e di posizionamento in generale e sia per gli stessi consumatori: avere un dominio nazionale dedicato, a volte, è una marcia in più per creare trust e fidelizzazione. Oltretutto questa pratica rappresenta un grande vantaggio per una più ampia strategia SEO

Costi e vettori di spedizione personalizzabili per mercato 

Può sembrare ovvio ma è meglio metterlo in questo breve elenco di caratteristiche indispensabili che deve avere un e-commerce per permettere l’internazionalizzazione del business: ogni mercato può avere necessità di costi differenti di spedizione, a seconda della valuta e delle imposizioni fiscali. E, naturalmente, deve avere la possibilità di differenziare gli spedizionieri che vengono utilizzati. 

Cataloghi con prodotti diversi per mercati diversi 

Non sempre è possibile vendere gli stessi prodotti in tutti i mercati. Pensiamo ad esempio alle differenze culturali tra un mercato e l’altro, alle limitazioni date dalla legislazione sull’importazione di certi prodotti o, semplicemente, alle differenti abitudini di acquisto. 

Se in un determinato paese esiste una teocrazia religiosa, se si guida con il volante a destra, se alcuni prodotti non possono essere importati… non resta che togliere dal catalogo una parte di questi per adeguarci alle regole del mercato di destinazione. 

La soluzione Translate & Adapt 

Oltre ai punti già sopra elencati, un elemento fondamentale per la vendita del Made in Italy all’estero resta lingua. 

“Per vendere con successo all’estero, occorre gestire molti fattori: tasse, dazi, spedizioni, prezzi, lingua e pagamento, il più delle volte anche senza esperienze internazionali pregresse. In Shopify, gestiamo le complessità per permettere ai merchant di focalizzarsi sul business, sulla relazione con i propri clienti e sulla gestione di un’attività commerciale all’estero, spesso sfidante seppur con alto e riconosciuto potenziale di crescita” afferma in un’intervista Paolo Picazio, Country Manager Italia di Shopify. “Con Shopify Markets prima e con Shopify Translate & Adapt ora, diamo la possibilità a chiunque lo desideri di raggiungere nuovi mercati esteri senza preoccupazioni e cogliere così le opportunità che derivano dalla vendita cross-border”. 

Nel concreto, grazie all’integrazione Shopify Translate & Adapt i merchant italiani potranno: 

  • Utilizzare una combinazione di traduzioni manuali e automatiche per perfezionare i contenuti e raggiungere così clienti multilingue. 
  • Adattare contenuti personalizzati per ogni mercato. Per esempio, fare attenzione alle sfumature e ai dialetti nelle singole lingue, come “pants” e “trousers” quando fanno riferimento ai pantaloni rispettivamente in inglese americano e britannico. 
  • Adattare il contenuto nella pagina delle domande frequenti o di contatto per indirizzare meglio le richieste dei clienti per i diversi paesi. 

E tu, sei pronto a far decollare il tuo business all’estero? 

Se vuoi saperne di più contattaci, il team di Emmemedia è pronto a rispondere ad ogni tua domanda e a guidarti nel tuo progetto. 

Vuoi essere aggiornato e seguire i nostri articoli? Iscriviti alla newsletter
Potrebbe interessarti anche

Chatbot e assistenti virtuali: l’AI per ottimizzare e-commerce e social 

In un mondo dove l’esperienza del cliente è diventata il cuore pulsante del successo aziendale, il marketing conversazionale emerge come una delle strategie più efficaci per garantire una comunicazione tempestiva e personalizzata. L’adozione di chatbot e assistenti virtuali rappresenta una svolta fondamentale in questo contesto, offrendo alle aziende strumenti potenti per interagire con i clienti, […]

L’e-commerce in Italia sta cambiando con l’intelligenza artificiale   

L‘e-commerce italiano sta vivendo una trasformazione epocale grazie all‘intelligenza artificiale (IA). In un’epoca in cui l’IA permea sempre più settori della nostra vita, anche il panorama del commercio digitale del 2024 ne sente l’influenza in maniera significativa e radicale.  I commercianti, i venditori online e i responsabili dei marketplace hanno tutti grandi aspettative sull’utilizzo di […]