L’inbound marketing per il settore arredamento: intervista a Walter Agrello

L’inbound marketing per il settore arredamento: intervista a Walter Agrello

Per chi non lo conoscesse, oggi vi presentiamo il Dottor Walter Agrello, fondatore del celebre marchio Behome Casa.

Behome oggi conta ben 6 punti vendita disseminati sul territorio nazionale con all’attivo gloriosi riconoscimenti e successi ottenuti con il lavoro svolto in più di 10 anni di esperienza.
Frutto di questo successo è anche la mentalità futuristica che l’azienda ha sempre avuto, dotandosi di partner che aiutassero ad affinare le proprie strategie di comunicazione e ad anticipare le richieste di un mercato sempre più attento ed esigente.

In questa piacevole intervista con il Dottor Agrello scopriamo quindi quanto si è rivelata vincente e indispensabile, per il successo di Behome, puntare su una strategia di inbound marketing.

Quanto reputi importante fare Inbound Marketing per un brand nel settore dell’arredamento?


E’ impensabile, oggi, rivolgersi al mercato senza un’attività di Inbound Marketing: rappresenta uno dei canali principali di contatto con il nostro pubblico. Il settore dell’arredamento è tutt’ora uno dei più lenti ad aver sviluppato delle strategie che vadano in questa direzione; addirittura ci sono aziende che preferiscono, ancora oggi, condividere quante meno informazioni è possibile tramite i loro canali online, con la convinzione che il consumatore finale, in questo modo, non troverebbe più il beneficio di visitare uno showroom. La nostra politica, invece, è quella di creare costantemente nuovi contenuti, e cercare canali e modalità di condivisione alternativi per dare la possibilità all’utente finale di conoscerci in maniera approfondita anche senza doverci visitare in un negozio fisico.  Notiamo che questa strategia ci aiuta a dare maggiore visibilità, credibilità e valore ai nostri servizi e ai punti di forza; il cliente, una volta entrato definitivamente in contatto con noi, trova appagamento nell’aver soddisfatto il suo bisogno di ricerca e conoscenza, e si sente molto più guidato e sicuro nel suo processo di acquisto.

In che modo le strategie di Inbound Marketing hanno aiutato lo sviluppo del tuo brand?


Ci consentono di raggiungere contestualmente due obiettivi per noi indispensabili: la crescita della notorietà del Brand e la creazione di contatti di nuovi potenziali clienti. Riguardo al primo punto, notiamo che la creazione di contenuti di forte interesse per il nostro pubblico ideale sta costantemente aumentando le interazioni sui nostri canali social, le visite sul nostro sito, e anche le visite nel nostro showroom. In merito, invece, alla creazione di contatti, l’Inbound Marketing ci permette di ricevere un flusso sempre maggiore di client interessati ai nostri servizi e ai nostri prodotti. Per tale ragione, oggi, la nostra attenzione è rivolta a mettere in atto la strategia più efficace per gestire questi contatti, analizzare i loro bisogni, e realizzare i loro desideri. I numeri dicono che oltre il 60%  dei clienti che entrano in contatto con noi attraverso queste campagne, decidono di completare il processo di acquisto scegliendo un nostro prodotto o servizio.

In base alla tua esperienza, quali canali reputi più efficaci per instaurare una relazione con i tuoi clienti (seo, email marketing, social networks, landing pages, ecc.)?


il nostro Brand utilizza tutti i canali citati, perchè abbiamo compreso che questo è il modo più efficace per perseguire obiettivi di sviluppo. Chiaramente, diamo maggiore importanza (in termini di energie ed investimento economico) a quelli che generano il maggior numero di leads; l’attività di SEO ed i social network, in tal senso, sono i più efficaci. Anche la creazione di landing pages può portare grandi risultati, soprattutto se utilizzate per realizzare campagne molto specifiche, di supporto alle altre attività promozionali che vengono costantemente condivise con il nostro pubblico.

Vuoi essere aggiornato e seguire i nostri articoli? Iscriviti alla newsletter