Marketing per e-commerce: le particolarità di una strategia finalizzata alla vendita

Whiteboard

Emmemedia Blog / Il Blog di Emmemedia

Marketing per e-commerce: le particolarità di una strategia finalizzata alla vendita

Il negozio online necessita delle sue strategie di Seo, email, advertising, social e content marketing. Tutto deve concorrere a rendere il tuo business più performante.

marketing-per-e-commerce--le-particolarita-di-una-strategia-finalizzata-alla-vendita

Hai aperto un e-commerce, magari da poco e con l’entusiasmo di chi sa che il futuro del commercio passa sempre più per computer, Internet e transazioni virtuali. Magari criptomonete. Adesso ti rendi conto che vendere online non è facile e stai mettendo in dubbio la bontà dei primi intenti. Eppure avevi ragione: come evidenziato dal Netcomm Forum di Milano del 30-31 maggio, il valore degli acquisti dell’e-commerce B2C dei consumatori italiani è nel 2018 di oltre 27 milioni di euro, ossia il +15% rispetto all’anno precedente e quasi il doppio rispetto al 2014.

Ora però bisogna capire come vendere di più con una strategia di marketing vincente. In questo articolo ti indicheremo brevemente quali sono servizi e tecniche per rendere performante la comunicazione del tuo negozio online e, all’interno della propria nicchia, “muovere battaglia” a colossi del settore come Amazon e Alibaba. Teniamo a precisare che si tratta di una strategia che segue la definizione del proprio business e diamo dunque per scontato che all’origine ci sia già stata l'individuazione del proprio target di riferimento.

Seo | Email | Facebook | Advertising | Content 

La Seo per un e-commerce

La Seo, ossia l’insieme delle tecniche di ottimizzazione dei contenuti per i motori di ricerca, necessita nell’e-commerce di alcune accortezze. Google, infatti, odia i contenuti duplicati e in un negozio online possono essere generati facilmente dall’indicizzazione, ad esempio, di una pagina di ricerca che “duplica” una categoria. O, ancora, più modelli di uno stesso paia di scarpe possono generare diverse pagine con titoli uguali. Altro problema ricorrente è rappresentato dalla presenza nello store, magari in posizioni di rilievo, di prodotti esauriti. Insomma, la seo per un e-commerce non è affatto banale e necessita di studio approfondito, disciplina e attenzione costante.

Email marketing per un negozio online

L’email marketing ha il pregio di avere un alto tasso di conversione, secondo soltanto alla seo. L’iscrizione ad una mailing list rappresenta infatti una volontà esplicita di fedeltà o interesse al brand. Alla base c’è dunque una forte predisposizione alla conversione, che puoi massimizzare facilmente attraverso una strategia efficace di email marketing per e-commerce. Un esempio di tecnica vincente? Traccia l’abbandono del carrello acquisti e inoltra da una a tre mail automatiche per il recupero del processo di acquisto.

Facebook & C. per vendere di più

Resisti alla tentazione di scrivere solo quanto è bello il tuo prodotto, quanto costa poco e quanto sei bravo. La comunicazione autoreferenziale non convince più nessuno, per cui aggiorna il tuo social media marketing per e-commerce e fai in modo che siano gli altri a parlare di te. Per accrescere l’autorevolezza del tuo e-commerce, coinvolgi gli influencers secondo il tuo budget e, ovviamente, il settore. Di certo – influencer o meno – coinvolgi gli altri e portali a condividere con te consigli, foto o altro. Sono i cosiddetti contenuti Ugc (User Generated Content) e rappresentano sempre un valore aggiunto che permette di cementare la community.

Pubblicizzare l’e-commerce con l’Adv

I risultati di lungo periodo sono assicurati da una buona strategia “organica” (seo e contenuti social senza pubblicità), ma per raccogliere risultati in breve tempo è necessario fare un piano di investimento nell’advertising. Google Adwords permette di raggiungere gli utenti che esplicitamente hanno espresso interessi transazionali, ossia finalizzati all’acquisto di un bene/servizio. si tratta di un grandissimo vantaggio per un e-commerce, ma che prevede generalmente CPC molto maggiori rispetto a quelli dei canali social. Tracciare il percorso del buyer e poter valutare il costo di acquisizione sono passaggi fondamentali per valutare la convenienza dell’investimento e ricalibrare eventualmente la spesa. Viceversa (o in aggiunta) possiamo usare l’advertising sui social network, ognuno dei quali ha la sua “vocazione” ed è dunque più indicato per una tipologia di commercio rispetto a un’altra. Instagram potrebbe essere ottimo per vendere scarpe, ma un e-commerce per tipografie o aziende in generale – ad esempio – dovrà necessariamente prendere in considerazione Linkedin.

Content marketing per vendere beni e servizi

I contenuti di un e-commerce sono prima di tutto i prodotti o i servizi che vende. Ebbene, per tutto ciò esistono le schede prodotto, per cui – se decidi di metter su un blog – non farne un catalogo. Evita di pubblicare articoli che risultino pretestuosi, poiché pensati solo ed unicamente per linkare ad una scheda prodotto. Usa il paratesto per convertire il lettore in consumatore e lascia che il testo assolva ad altri compiti (che siano ovviamente complementari alla vendita). Se il tuo negozio online si rivolge ad un pubblico fortemente identificato e legato da valori e problemi condivisi (come ad esempio una community affetta da un’intolleranza alimentare), racconta anche la comunità, i suoi problemi e i suoi successi (fino al polo estremo del marketing tribale).

Comment marketing

Parte del content, è il comment marketing, che non va confuso con la recensione fasulla dei propri prodotti. Questa tipologia di marketing gioca un ruolo fondamentale nell’e-commerce, in cui la fiducia è fondamentale per vincere la resistenza dell’utente alla transazione online. Essere puntuali, strategici, formalmente ineccepibili nelle risposte ai lettori vuol dire dare un volto ad un sito. Umanizzare il rapporto digitale contribuisce a responsabilizzare la relazione e, se fatto nel modo giusto, a infondere fiducia. Offsite (ad esempio su un forum) il comment marketing è un’occasione per far conoscere il proprio business, semplicemente rispondendo alle domande poste naturalmente dall’utenza. Il content marketing serve a nutrire l'utente; non a spremerlo.

[Leggi anche: Otto consigli utili per aprire un e-commerce]

Contatti
Emmemedia

Via Senna 3/5
50019 Firenze - Sesto Fiorentino
Via Pisciarelli 79
80078 - Napoli

Latest posts @emmemedia
Blog:Ultimi Articoli

Singles’ Day e Black Friday: cifre e aspettative per il 2019

Aspettando il Black Friday, un po' di dati sulle vendite online per i due maggiori mercati mondiali e per l'Italia.

Ubersuggest diventa una suite e si arricchisce di nuove funzionalità.

Scopriamo le nuove funzionalità di uno degli strumenti Seo più conosciuti. 

I 5 errori che puoi commettere nell’adv “fai da te”

L’advertising è fondamentale se si vuole ottenere visibilità sui social.